Tales of Monkey Island

Sebbene sia esageratamente entusiasta e ansioso di mettere le mani su un nuovo pezzo della saga di Monkey Island, la parte che mi delude è l’approccio: Tales of Monkey Island è ambientato dopo un fantomatico Monkey Island 5 [1] che sarà composto di cinque capitoli separati, rilasciati in tempi successivi a un’unica storia.

Io ero più per il “blockbuster, epic 40-hour gigantic experience like the earlier games”, come dice Dave Grossman, co-autore dei primi due storici titoli della saga. Però in tempi di Raving Rabbids e generici sparatutto senz’anima, va bene anche questo.

  1. Ricorderete sicuramente quando Voodoo Lady informava Guybrush Threepwood che lei sembra apparire quando lui ha bisogno di aiuto forse perché sono connessi da qualche legame magico oppure perché lei ha un contratto per cinque giochi con LucasArts.

Commenti

PkerUNO » 

Preordinato ieri.

Finora tutti i giochi della Telltale sono stati stupendi! Se t’interessa, dovrei avere dei codici per episodi gratis di Sam & Max e Strong Bad…

Andrea Franceschini » 

Non conosco questi della Telltale, però non sei il primo a dirmene bene. Dopo 9 anni di critiche, alla LucasArts avranno imparato cosa piace e cosa non piace ai fan, quindi mi aspetto che facciano un signor lavoro. Inoltre ora sono curioso di vedere anche The Secret in versione rimasterizzata… dicono di aver usato lo stesso codice, quindi se tanto mi dà tanto, si potrà far girare sulla ScummVM… hooray for Linux :D

Ilaria » 

Ma dove l’hai letto che Tales of Monkey Island sarà ambientato dopo Monkey 5? Tales E’ Monkey 5. L’unica cosa che hanno detto è che sarà ambientato “tanto tempo dopo monkey 4”, cioè è passato qualche anno, il tempo di ripulire le isole da insulse attrazioni turistiche che hanno snaturato la saga e rendere credibile un ritorno alle vecchie atmosfere.
Il fatto che il gioco sia sviluppato dalla Telltale è quanto di meglio potesse accadere! La grafica è quel che è, è vero, ma lo spirito sarà quello delle vecchie avventure, hanno richiamato i programmatori originali (persino Ron Gilbert è stato diversi giorni da loro come consulente nelle fasi iniziali e con lui hanno concordato la storia), hanno richiamato il compositore originale (dei primi 3), Guybrush è di nuovo un simpatico ingenuo sbruffone e non l’idiota che era nel 4… insomma solo buone notizie!

In più io ho giocato a Sam&Max-Season One della TellTale e ti assicuro che si tratta di un vero gioiellino! Comico, intelligente, con l’anima delle vere avventure grafiche di una volta.
I ragazzi della TellTale non avrebbero mai preso in mano un mostro sacro come Monkey Island se non avessero intenzione di riportare la saga ai fasti del passato (e affermarsi definitivamente, of course! Ma se non faranno un buon lavoro, i primi a perdere di credibilità e ammirazione saranno proprio loro)

Andrea Franceschini » 

Che non sia MI5 lo dice proprio Grossman secondo Wikipedia inglese che cita questo video http://e3.gamespot.com/video/6210456 come fonte. C’è da dire che non è chiaramente specificato che è ambientato “dopo MI5” ma che è ambientato “molto tempo dopo MI4” e “TellTale non lo considera MI5” lasciando intendere che ci potrà essere un nuovo episodio chiamato MI5 in cui magari spiegano come è avvenuta la demercificazione dell’arcipelago :) (ok, ma questi sono sogni da fan di vecchia data :)

Detto questo, su TellTale continuo a sentire ottime voci, quindi comincio a non star già più nei pantaloni per l’attesa :)

Ilaria » 

uhm…ok :D Vorrà dire che il Monkey Island 5 sarà il fan game italiano in programmazione da qualche anno allora ;)

Io spero tanto, tantissimo, che ci sia un doppiaggio italiano, con i doppiatori storici. Se non doppiano questo, non doppieranno più niente… :(

Andrea Franceschini » 

Uh? Non so niente di questo fan game…

Circa il doppiaggio, sono d’accordo. Gli altri titoli tipo Sam&Max erano doppiati?

Ilaria » 

No…avevano solo i sottotitoli tradotti purtroppo :(

Darkness of Monkey Island è un fan game in lavorazione da diversi anni, da un team tutto italiano. Fan game ma che ha intenzione di essere un gioco vero e proprio. Lo stanno progettando, disegnando (con la grafica a cartoon sullo stile del terzo episodio), componendo musiche e tutto quanto :)
Qui c’è la presentazione del progetto http://miforum.forumcommunity.net/?t=12169192

V@le » 

DAAAAAAAAAAAAAAAAAAHH!

Andrea Franceschini » 

@Ilaria: O___o sono strabiliato…
@Vale: è perché non voglio censurare i commenti… :P

Rispondi