Fatti, cose

Rotolando verso nord

Signore e signori, la foto più banale di sempre. Dicono che la corsa sia lo sport più accessibile. Dicono che gli umani siano umani anche perché con due estremità corrono e con le altre due brandiscono lance e bastoni con cui dare le piste a puma e antilopi che di certo corrono più veloci di […] continua »

Five years in England

Today marked the fifth year since I crossed la Manche and moved to the United Kingdom. Since then, I got a PhD, I got a job at one of the top​ universities in the world, and I met and worked with some of the brightest minds around. Since then, a lot has changed. Personal and […] continua »

Giocattoli nuovi, di nuovo

Ricordate quando tempo fa mi ero comprato un serverino virtuale con cui giocare? Ci ho giocato per un anno, ci ho tenuto su tutti i miei siti, ma dopo un po’ due cose sono diventate evidenti: o due giga di RAM erano troppo pochi, o io non so configurare le cose a dovere. O entrambe. Il problema è […] continua »

One year in Cambridge

Per vari motivi, a momenti perfino io scordavo che il 18 gennaio 2016 cominciavo a lavorare qui e qui: È stato un anno complicato, a partire dal finalmente passare dal dividere occasionalmente un letto al traslocare in due in 35 metri quadri senza pestarsi i piedi, per finire con gli effetti della decisione più stupida […] continua »

Buon 2017

Non so proprio da che parte cominciare, quest’anno, per cui comincio (e finisco) con l’unica colonna sonora di cui avete bisogno questa sera, tutta dedicata al 2016. Mi scuseranno gli assenti illustri ma se mi mettevo a farne una completa, ragionata, e tuttecose, finivo al 20 gennaio e non mi pareva cosa. Mi scuserà anche […] continua »