Hostname fantasma

Smandruppando le statistiche di Google Analytics per il Give A Mac, ho trovato nove visite da parte di Safari su Mac OS provenienti da un hostname appartenente alla rete interna di Apple Inc.

Di questa provenienza, locata in un generico punto della California, nessuno sa nulla. Il referral URL è /go.html e a questo punto a me è sorto il dubbio – confermato da un tempo medio di permanenza di 0 minuti, 0 secondi e 0 centesimi sulle mie opinioni riguardo iLife ’08, iWork ’08 e sul nuovo iMac – che il reparto marketing di Apple sia più ipertrofico di quanto possiamo immaginare dato che lanciano bot a destra e a manca per raccogliere l’umore della webbosfera sui loro prodotti e poi presumibilmente li leggono pure.

La domanda è: questi bot cliccano sui link che appaiono su prod.apple.com/go.html? Che bisogno hanno? O sono tutti gli ingegneri che sono stati sottratti allo sviluppo di Leopard?

Commenti

xa » 

Leopardgrrrr…

Rispondi