Alla periferia del ciclone

Quando questa mattina ho aperto gli occhi, le mie orecchie rilevavano, oltre ad un roboante rumore di potenti raffiche di vento, anche quella particolare sensazione che si prova salendo e scendendo velocemente di quota, che succede a volte quando il treno si infila in un tunnel sotto il monte.

Pensando a Dorothy nella fattoria del Kansas, mi sono consolato che, se così fosse stato, almeno Barcellona ci avrebbe guadagnato. E invece ci ha perso tre bambini e un palazzetto.

Commenti

Rispondi