Tutto cambia, niente cambia

Sebbene questo sembri essere lo zeitgeist da cui non mi sento un granché pervaso, per una volta ho voluto provare l’ebbrezza e mi sono dato una spolverata alle spalle. Se mi seguite con l’aggregatore, quasi sicuramente non vi siete accorti di niente, e questo potrebbe anche essere un bene. Quindi ora vi invito ufficialmente a fare un salto nel MorphLog (e nel di me sito principale) con un browser vero.

Qualche giorno fa guardavo l’orlo del vecchio vestito e ci ho letto 2006, così ho pensato “caspita, è dal 2006 che non cambio vestito, sfido che cominciava a puzzare!”. Detto fatto — cioè, no, non proprio detto fatto ma insomma… — ho abbrancato la mia toolchain preferita e mi sono cucito l’abito nuovo. Con l’occasione ho provveduto a ridisegnare i cubetti con sapiente opera di vettore [1] e a stilizzarli come si conviene ad un bel loghino con pochi colori facilmente riproducibile sulla carta intestata [2].

Ci sono due cose da dire, su questa nuova rivoluzione che è tutta un po’ per aria.

morpheu5.net

Da qualche tempo mi sono reso conto che quel sito è diventato un po’ un calderone dove i pezzi nuotano quali pesci nel brodo senza una precisa collocazione. Ora il mio obiettivo con quel sito è duplice: il primo è renderlo sempre più “personale” separando le parti di grafica, musica e quant’altro in altri siti. Il come ancora non mi è chiaro ma lo farò un po’ alla volta. Tutto cambia, insomma: basta darsi tempo.

Il secondo obiettivo è più prettamente tecnologico, ovvero già i vari contenuti, il menu e qualche altra sciocchezza sono stati convertiti in XML per una più agevole gestione. Nel futuro mi prometto di integrare sempre più le varie parti che si formeranno, separandole concettualmente ma legandole tra loro e con il sito principale che diventerà un po’ il centro stella del network. E poi sperimentare, sperimentare e sperimentare.

MorphLog

Eccolo qua, in tutto il suo splendore. Qui però cambia qualcosina di più. Il tema è stato pensato esplicitamente con WordPress in testa e soprattutto con l’obiettivo di renderlo compatibile con i widget gestibili dal pannellino. Alcune cose poco chiare mi impedivano di far funzionare alcuni plugin [3] che ora invece dovrebbero funzionare e testerò nei prossimi giorni. Inoltre tutto il processo di gestione delle merdate 2.0-like dovrebbe essere semplificato, quindi aspettatevi valanghe di widget inu–no, ok, ho ancora una mia dignità.

In conclusione

In conclusione niente. Due cose ho da chiedervi. Uno, pazienza: nei prossimi tempi è molto probabile che qualche pezzo cambierà di posto, qualche elemento verrà modificato e così via. Due, collaborazione: se avete un’idea che vi pare carina per migliorare qualcosa, non tenetevela. Tanto poi ignorarla non mi costa niente :D Scherzo. Se mi date una buona idea vi beccate anche il riconoscimento.

  1. dei vecchi cubetti avevo perso il sorgente 3D
  2. per i nerd: no, non ho usato i pantoni né ho ancora deciso quali usare
  3. tipo Hiddy

Commenti

Elikrotupos » 

Oh, hai cambiato vestito e ti sei dato al verde acido che piace a me, bravo!! :P

Morpheu5 » 

È sempre difficile scegliere un buon verde per tutte le stagioni, dopotutto.

Graz’ :)

Xa » 

E’ arrivata la primavera… Un po’ in anticipo, a dire il vero :p

Morpheu5 » 

A me piace anche l’inverno, a dire il vero, ma solo quando posso andare a sciare.

Marco » 

Beh, che dire, complimenti per tutto questo lavoro: i risultati sono molto buoni!

Rispondi