Memento siti

Se un bel giorno mi dimenticassi di quali siti ho fatto, la soluzione sarebbe andare nei Google Webmaster Tools e guardare quanti siti puntano al mio. Il trucco è semplice: in fondo alla pagina, in piccolo e un po’ invisibile, si mette il link preceduto da qualcosa tipo “progetto grafico” o “realizzazione”.

La parte seccante di tutto ciò è quando in quella lista compaiono siti che non hai fatto tu, ma che qualcuno ha barbaramente copiato il tuo lavoro, l’ha violentato in vari modi, e poi non ha avuto il buon gusto — eh, beh — di togliere il link.

È così che uno si rovina la reputazione.

Commenti

Rispondi