Meccaniche celesti

Di norma mi interesso di questioni catastrofiche quando a) capitano a me o b) al cinema o in TV danno qualche bel film e/o programma “scientifico”. Oggi leggevo con sollievo che perfino i discendenti dei Maya sono stanchini di sentir parlare di fine-di-mondo — e a ragione: pazienza le telefonate alle tre di notte “ma qui sono le otto di sera”, ma anche a me seccherebbe di non vendere più souvenir “perché tanto il mondo finisce”.

Tuttavia l’articolo linkato lascia una speranza, non è che il 20 dicembre 2012 non succederà proprio niente. Il Sole si allineerà col centro della galassia. Uno può solo immaginare le conseguenze di un evento cosmico di tale portata: due punti nello spazio che si allineano! Sulla stessa retta! [1]

Vado a buttare la pasta, va’.

  1. Prima che arrivino i soliti matematici e fisici, è bene specificare che al centro della galassia ci sta un buco nero e che, come in ogni buco nero, guardando da fuori a dentro (a patto di riuscirci) le regole di geometria potrebbero apparire un tantino insolite. Tuttavia capiamoci, dai.

Commenti

Xa » 

Uffa, e io che ci speravo :P

Rispondi