Gallina vecchia fa buon brodo

L’Unione Europea ha approvato l’estensione del copyright sulle opere musicali da 50 a 95 anni giustificando il fatto con l’istituzione di un fondo a beneficio dei sessionmen, mossa che mi suona del tutto oscura.

Commenti

GiRa » 

Bah, quando fai una sessione prendi i soldi per la prestazione e basta.
I diritti vanno a chi li detiene.

Non vedo come facendo prendere i diritti agli autori per più anni si possa finanziare un fondo per i musicisti.

Se riesci a produrre roba tua ne sei sicuramente più contento, ma a me pare una situazione un po’ Disneyana…

Andrea Franceschini » 

Con peraltro nessun Paperino da proteggere.

Comunque c’è un meccanismo per cui dopo 50 anni le società di tutela verseranno parte dei diritti su questo fondo. A me continua a suonare oscura, come cosa…

Rispondi