Farci mettere la bustina

Ha appena chiamato l’ennesima solerte telefonista di Fastweb, chiedendo sempre del Sig. $Cognomedimammà (e questa volta gliel’ho fatto pure notare) e asserendo, alla mia pacatissima richiesta di rimuoverci dai loro elenchi, che la cosa non funziona così. Alla mia risposta che invece la legge funziona proprio così lei ha insistito che il nostro numero è sull’elenco e che dobbiamo farci “mettere la bustina, e vedrà che non la chiamiamo più”. Alché io ho insistito che se loro prendono il numero dall’elenco allora dovrebbero rendersi conto che non c’è alcun Sig. $Cognomedimammà al maschile, ma lei ha continuato a sostenere che in ogni caso lei non ha il potere (…) di cancellarci dall’elenco.

«Allora–dico io–mi faccia gentilmente parlare col suo supervisore»
«Va bene, arrivederci–TU TU TU…»

Reitero: ma perché Rodotà non è più alla Privacy? Ma soprattutto: perché io non sbatto giù il telefono subito?

Commenti

PkerUNO » 

Ma… come cazzo si permettono? Una roba del genere in inghilterra sarebbe impensabile… non perchè non succede mai, mai perchè qui la gente si lamenta, e le lamentele vengono trattate abbastanza seriamente. Sarebbe il caso di scrivere una bella lettera…

Andrea Franceschini » 

Eh. Qua mi sa che hanno lo scanner che controlla tutta la corrispondenza, anche quella cartacea, e la incenerisce -.-

Rispondi