Educazione e gentilezza

Poco fa, per la milioneunesima volta, ha chiamato Fastweb, dandomi del Sig. $Cognomedimammà (perché la linea telefonica è intestata a mammà) e chiedendomi se può parlare con me per propormi yadda yadda e bla bla bla. Rispondo pacatamente che la persona deputata (mammà) non è in casa, e che l’ultimo milione di volte che ci hanno chiamato abbiamo sempre rifiutato, chiesto di non chiamarci mai più, e sbattuto giù il telefono.

A quella, la solerte telefonista, col tono più neutro di cui era capace, e senza tradire di una virgola il protocollo e il training [1] subito, ha aggiunto

Ma lei, così, si sente educato, Sig. $Cognomedimammà?

e, senza darmi nemmeno il tempo di risponderle “immensamente più dell’azienda che la paga”, mi ha chiuso la comunicazione.

Ora, certi film ci insegnano che non è colpa delle “povere” telefoniste, ma cazzo.

  1. aka, lavaggio del cervello

Commenti

Rispondi