Braaains

Con tutto questo allarmismo è difficile che un informatico resista alla tentazione di fare battute gergali su server e processi zombie.

Che poi, Vinton Cerf padre del Web… Tim Berners-Lee come al solito si rivolta… e non è neanche morto!

Comunque, a meno che i vari fornitori di connettività non adottino il modello Fastweb, io sto cercando un gateway ADSL wireless N possibilmente dual-band simultaneo con supporto nativo IPv6: dite che faccio prima a farmelo con un vecchio PC?

Commenti

Andrea, Papone, Rossi » 

Hai provato coi LEGO?

Andrea Franceschini » 

Sarà il mio stato febbricitante ma ci ho messo un po’ ad arrivarci.

La risposta è sì, ci ho provato, col Technic, ma mi mancano gli ingranaggi per fare un 44/17. Mica pippe.

pikkio » 

Guarda, se lo trovi fammi un fischio. Sempre che Alice permetta traffico IPv6 senza fare storie…

GiRa » 

Noi in azienda abbiamo l’IPv6 latente da anni!
Mi sa che saremo tra i 4 gatti che partecipano all’IPv6 day.

Comunque se vuoi farti un routerino, AP, cazzi e mazzi ci metti al massimo un paio d’ore. Che è lo stesso tempo che devi perdere su Internet a cercare qualcosa che ti vada bene.

Solo che quello poi lo devi pure comprare.

Andrea Franceschini » 

Vabè, ma io dicevo che supportasse l’IPv6 anche lato WAN, cioè se un bel giorno il mio provider (Telecom) decidesse di migrare *tutto* a IPv6 (ok, sto un po’ parlando di fantascienza, lo so…) poi tutto funzionasse senza colpo ferire. Essenzialmente quello che serve qui è un modem IPv4/6, e questo servirebbe anche se volessi farmi il routerino in casa.

Rispondi