Arbitro venduto

Tutti i blogger a dire che quello di Beppe Grillo non è un blog, ma poi il pubblico della rete, quello colto, raffinato e non superficiale, gli regala il Macchianera Blog Award 2008 per il miglior blog.

Lui non era lì a ritirarlo, un giornale ha dato tra i primi la notizia (ma se non era per Beppe Grillo non se lo filavano di striscio) e io non sono neanche stato nominato. Razza di puzzoni.

Stima e rispetto per Zoro, comunque. E un bello “sti cazzi” vogliamo mettercelo, dai.

Commenti

Marco » 

Beppe Grillo secondo me doveva vincere nell’altra categoria in cui era presente…

Marco » 

“Miglior Blog andato a puttane”.

klement » 

Grillo gestisce il proprio blog, quindi decide insindacabilmente qualli commenti ammettere. E siccome fa la democrazia in rete, allora è proprietario del movimento con poteri assoluti contro la dissidenza. Se ognuno può farsi un blog, allora ciascuno discuterà con se stesso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.