Archivio di ottobre 2012

Gatti, particelle e oggetti

La volta scorsa abbiamo visto come rendere un po’ più flessibile e gestibile il nostro ammasso di cerchietti usando gli array, ma abbiamo anche visto che il tutto diventava più incasinato, con mille array che contenevano ciascuno un pezzetto di informazione relativa a ciascun cerchietto e ogni volta ce la dovevamo andare a cercare in […] continua »

Ingegneria delle differenze

La buona notizia della settimana è che non sono solo. La cattiva notizia della settimana è che non sono solo. Il vantaggio del posto dove lavoro è che non ho colleghi italiani e quindi mi è più facile confrontare la mia esperienza professionale con quella del resto del mondo. Ieri, per esempio, si discuteva di […] continua »

Un gradino più in alto

Ho saputo che qualcuno di voi ha provato a modificare i semplici programmi che ho proposto, il che è cosa buona e giusta, e mi riprometto d’ora in avanti di preparare anche qualche esercizio più complesso, perché altrimenti ci si annoia e basta. All’inizio di queste lezioni avevo detto che imparare a programmare significa soprattutto […] continua »

Good things come in threes

La scorsa settimana è volata senza che sia riuscito a mettere insieme una sola riga del Learn to Code, ma la buona notizia è che ci ho ugualmente pensato e quindi, se tutto va bene, tornerà presto. Intanto mi arrivano notizie (e grida di dolore e disperazione) di gente che sta effettivamente seguendo le lezioni […] continua »

Autumn leaves

Ho un buon motivo per ritardare la prossima lezione di programmazione, anche se in realtà i motivi sono due ed entrambi ugualmente buoni. Il primo è che cominceremo ad affrontare roba di un certo livello e quindi mi serve un po’ di tempo per preparare il tutto per bene, il secondo è che per questa […] continua »