Archivio di novembre 2010

Rinnovare il guardaroba

Ebbene sì, l’ho fatto di nuovo. Confesso che l’ultima volta che mi ero cucito un vestito nuovo non ero rimasto granché soddisfatto, però non mi sembrava sano ricominciare tutto da capo dopo soli sei mesi, e quindi ad agosto di quest’anno mi sono messo di lena, e questa notte ho dato corrente [1]. Di novità, […] continua »

Ognuno per sè e Dio per tutti?

Stamattina, mentre me ne stavo bel bello a liquefare lipidi, ho assistito ad una conversazione in cui era coinvolto uno che lavora nell’edilizia–non so in che ramo né con che qualifica, ma penso sia almeno un ingegnere. Insomma, costui il primo novembre si è trovato un metro di acqua in casa, poi l’acqua è defluita, […] continua »

Kill Surf City

Tra le altre cose mi sono dimenticato di segnalare la nascita di Kill Surf City, che è una rivista di fatti e cose che gravitano, a quanto mi è dato capire, attorno Palermo. La rivista di carta presumo sia disponibile in città e zone limitrofe. Io mi pregio di aver dato una mano a tirare […] continua »

Perdersi a campi

Ora io vorrei che questo post lo leggesse qualche capoccia di Nokia invischiato nell’affaire MeeGo. Oggi mi sono trovato a dover andare ad un certo civico in Località Grassanella, comune di San Bonifacio. Il mio navigatore mi ha portato nelle vicinanze, ma l’unico civico di cui disponeva era l’8 e, neanche a dirlo, non era […] continua »

Rumore di fondo, parte 3

Alla fine, dopo innumerevoli segnalazioni e improperi, oggi è uscito l’omino di Telecom–che poi in realtà era l’omino di questa misteriosa AGA.TEL–che ha aperto una cassetta di derivazione a tre metri da terra, ha evitato quattro dita di fango vittime della gravità, e ha constato che i fili facevano schifo. Dopo averli–presumo–cambiati, la linea voce […] continua »